Macchinari Utilizzati

I macchinari riabilitativi a Valdagno

La fisioterapia Strumentale è la branca della medicina riabilitativa che utilizza a scopo terapeutico le energie fisiche. L'impatto di queste energie sui tessuti genera una catena di reazioni biologiche che si traducono in specifici effetti terapeutici quali: analgesia, attivazione del metabolismo locale, decontratturazione o tonificazione muscolare ecc. Grazie alle sue proprietà, la fisioterapia strumentale può rientrare nella quasi totalità dei programmi fisioterapici e riabilitativi affiancando sinergicamente e in taluni casi selettivamente le altre metodiche.
Il Fisioterapista Dott. Andrea Carli utilizza macchinari di ultima generazione per risolvere problematiche sia acute che croniche.
• TECAR TERAPIA 
• ELETTROTERAPIA
o Tens o Ionoforesi o Diadinamiche
o Elettrostimolazione eccito motoria
• ULTRASUONO TERAPIA
• TERAPIA COMBINATA (ELETTROTERAPIA + ULTRASUONOTERAPIA) 
• MAGNETOTERAPIA .

 TECAR TERAPIA

ATR MED ANALGESIC AND THERAPEUTIC REHABILITATIVE
CAMPI APPLICATIVI
fisioterapia riabilitazione
terapia del dolore medicina dello sport
medicina estetica dermatologia
flebologia 
L’EVOLUZIONE NELLA TERAPIA FISICA
L’ATR Med nasce dalla ricerca TSEM; è uno strumento studiato progettato e creato per la cura delle patologie dolorose e traumatiche.  
COME FUNZIONA
ATR Med sfrutta in maniera innovativa l’interazione tra radiofrequenze e tessuto biologico. I meccanismi biologici cellulari vengono sollecitati consentendo un potente incremento del processo naturale di autoriparazione dei tessuti ed una intensa ed immediata azione antinfiammatoria. Il metodo ATR Med stimola i tessuti dall’interno agendo fin negli strati più profondi, risolvendo il dolore e le sue cause, riducendo i tempi terapeutici e velocizzando il recupero funzionale dei tessuti.  
Le principali azioni delle Radiofrequenze
• ANALGESIA: Attività delle radiofrequenza sulle terminazioni nervose
• DRENAGGIO: E’ ottenuto grazie al calore endogeno sviluppato con le Radio Frequenze che stimola e riattiva il circolo ematico e linfatico locale.
• BIOSTIMOLAZIONE: E’ ottenuta ad opera del metodo capacitivo e resistivo a bassi livelli energetici.

UTRASUONOTERAPIA

Dispositivo per terapia mediante onde sonore ad alta frequenza. Le onde sonore ad alta frequenza possono produrre sia un effetto meccanico che un effetto termico a livello dei tessuti. L’ultrasuonoterapia stimola le capacità di autoguarigione e di riparazione tissutale del corpo umano.
Gli effetti prodotti sono:
- meccanico (dovuto al movimento delle particelle dei tessuti attraversati dall’onda ultrasonica)
- termico (il passaggio di ultrasuoni attraverso i tessuti crea un innalzamento della temperatura)
- chimico (con modificazione del ph locale e della permeabilità delle membrane cellulari) favorendo gli scambi nei tessuti.
- di cavitazione (capacità degli ultrasuoni di generare in un fluido piccole bolle del gas disciolto)

ELETTROTERAPIA

L’elettroterapia usa gli effetti biologici ottenuti dall'energia elettrica a scopo terapeutico e consiste in correnti elettriche che vengono fatte passare attraverso la parte del corpo interessata avendo avuto cura di sceglierle con determinate caratteristiche idonee agli scopi da raggiungere. Si può utilizzare corrente continua potendo in tal caso associare le proprietà di determinati farmaci che possono essere veicolati, attraverso la corrente stessa, nella zona da trattare (ionoforesi) oppure corrente variabile (correnti eccitomotorie), sia con effetto antalgico (correnti diadinamiche e TENS) che con effetto termico.

MAGNETOTERAPIA

Fin dalle prime scoperte sull’elettromagnetismo l’uomo ha pensato di utilizzare le sorgenti di campi magnetici a scopo terapeutico. Solo negli ultimi 30 anni però, si sono individuati con certezza, attraverso studi clinici controllati, campi magnetici terapeuticamente efficaci. Si tratta dei campi magnetici pulsati a bassa frequenza e bassa intensità, che vengono indicati con la sigla ELF (Extremely Low Frequency). Intensità basse, non superiori a 100G e frequenze ridotte, non maggiori di 100 Hz, sono oggi alla base della Magnetoterapia, una metodica tradizionale, non invasiva, particolarmente indicata ad esempio per la stimolazione dellarigenerazione delle fratture e per rallentare il processo di diminuzione della densità ossea innescato dall’osteoporosi. La Magnetoterapia può essere applicata in modo mirato, concentrando l’applicazione su particolari distretti anatomici, o in modo totale, sottoponendo l’intero organismo all’azione benefica dei campi magnetici pulsati.  

Per prenotazioni richieste chiamate lo 340 1465838

Share by: